Il Sidro Maley

Con il sidro Maley la Valle d’Aosta riscopre un'antica bevanda che per secoli è stata presente sulle tavole di tanti villaggi alpini

Con il sidro di mele Maley, grazie agli antichi alberi della Valle d'Aosta e della Valle di Chamonix, Gianluca Telloli, supportato da Emidio Martino e Paolo Bertola, torna a riproporre un'antica bevanda tradizionale che per secoli è stata presente sulle tavole in tanti villaggi alpini.

Questo progetto innovativo nasce dalla passione per le mele e per l’effervescenza in tutte le sue forme,dall'amore per i paesaggi alpini e dal rispetto per la biodiversità custodita da generazioni di agricoltori giardinieri delle Alpi.

 

Maley è l’antico nome con cui veniva chiamata la mela coltivata in Valtournenche, ai piedi del Cervino- Matterhorn in Valle d’Aosta.


Maley è uno degli antichi nomi del Monte Bianco, sia sul versante Valdostano che Savoiardo.


 

Maley oggi è un sidro prodotto nel pieno rispetto delle tradizioni alpine  della Valle d'Aosta e della Valle di Chamonix.

Ultime notizie
Il sidro Maley scalda la 1018 Foire de la St. Ours Il 30 ed il 31 gennaio presso lo stand della Proloco di Brissogne in via Vevey ad Aosta il sidro brulé scalderà il cuore della millenaria fiera del legno 20/01/2018
Maley un anno di fiori, mele, neve, vento,profumi e sole A tutti gli amanti ed ambasciatori del sidro Maley dalle Alpi ai due Oceani dai rifugi alpini alle grandi metropoli Grazie!! Buon Natale e Buon 2018 17/12/2017